February 13, 2019

February 12, 2019

Please reload

Post recenti

WC 2019 | Sakaiminato, Giappone, Radial Femminile

July 26, 2019

1/7
Please reload

Post in evidenza

8.2017 | Trani, 4.7 - Yang

October 25, 2017

Dopo un lungo percorso fatto di regate, incidenti, disguidi, bandiere gialle e piatti di pasta eccoci arrivati all'ultima tappa del nostro blasonato e invidiato campionato zonale.

Questa volta è toccato alle acque tranesi far da teatro di battaglia della flotta più nota del gruppo. Talmente nota che nessuno ha ritenuto opportuno fare qualche foto in acqua...

Questo però non toglie assolutamente nulla ad una tappa fatta emozioni e addii alla beneamata 4.7.

 

 

 

1. Alessandro Maravalle. E' lui a dominare la regata. Se avesse preso parte al campionato sin dall'inizio avrebbe regalato molte emozioni ai suoi fans e tanti dolori ai suoi avversari. Purtroppo però durante il viaggio da Pescara a Bari è rimasto bloccato nel traffico ed è arrivato in tempo solo per l'ultima tappa. Conduce una prima prova da vero leader in cui si beffa di un certo Bonomo lasciandogli solo l'illusione di aver vinto. Dopo essersi fatto superare in un primo momento, grazie ad uno scatto degno del miglior Usain Bolt sorpassa il povero Martino pochi secondi prima del traguardo facendogli mangiare la polvere e lasciandolo in stato di shock.

10- PROFUGO

 

2.Ferdinando Conte. Dopo anni passati a studiare nuovi incantesimi, finalmente i suoi trucchi si rivelano efficaci. Dunque all'apice della carriera da mago e illusionista, compie una magia che nella seconda prova lo proietta in testa alla flotta. Ha dimostrato a se stesso e agli altri che anche senza occhiali riesce a leggere ogni mutamento del vento.

8,5 MAGICO  

 

3.Martino Pettini Bonomo. Si laurea campione zonale portando a casa un terzo posto che lo rende soddisfatto a giudicare dall'entusiasmo rivelato alla premiazione. Tuttavia in regata per lui le cose non sono andate come al solito. Dopo l'esperienza traumatizzante di avere perso al photo finish, conduce una seconda prova in rimonta, dove nonostante le difficoltà dovute alla cattiveria di quelli che gli viravano sopravvento, è riuscito a limitare i danni chiudendo al quinto posto. Lui e il suo team portano a casa l'ambito trofeo da 15 kg "Motti De Corato" che dopo anni e anni la Lega Navale di Trani riesce finalmente a scaricare per far spazio al trofeo per il campionato sociale di burraco.

7,5 PETTINI SCHEIDT

 

4.Emanuele Di Lernia.  Giocare in casa non incrementa sempre le possibilità di successo, la prolungata assenza dagli allenamenti si fa sentire ed è complice di due prove poco azzeccate. 

E' la conclusione di due anni in 4,7 pieni di divertimento, scuffie, alberi rotti e qualche pagella.

Ora se si vorrà fare il passo successivo occorrerà fare molti allenamenti sulla tavola... da pranzo. Bisognerà dedicarsi ai cinghiali oltre che alle cinghie.

7 DISORIENTATO

 

5.Borgo Valeria. Questa volta non le è di cero mancata la grinta, la sua avversaria diretta non può nulla contro la sua abilità nel districarsi nella flotta. Poteva fare ancora meglio nella seconda prova dove vedendo Martino infuriato, l'ha lasciato passare per compassione.

6,5 OUTSIDER

 

6.Natuzzi Ernesto. Forse perchè estasiato dalla visione di un altro Natuzzi ( un laser lungo 22 metri e con un albero di 55 ), sceglie di intrattenersi con l'armatore, discutendo di un suo interessamento per il natante. Per questo arriva in ritardo sulla linea di partenza, per di più con la testa agli affari.

6- IMPRENDITORE

 7.Alice Iorfida. Il suo lungo regno sul trono femminile ha dovuto fare i conti con un vero e proprio colpo di stato ad opera di Valeria Borgo. Stavolta però le si può rimproverare qualche piccola disattenzione. Già a terra è costretta a cercare nastro, forbici e orologio in giro per la Lega Navale. Ma non basta questa azione di autosabotaggio. Mentre lei è alla disperata ricerca dei pezzi mancanti, la sua rivale continua a sabotarle il laser.

5,5 SABOTATA

 

8. Palatella Emanuele. L'ambasciatore degli over 16 nei 4.7 conclude tra gli applausi del pubblico e le lacrime di commozione dei suoi compagni il suo lungo calvario sul laser 4.7.

In occasione della fine dell'anno, per rendere immortali le sue gesta verranno scritti interi volumi su questo pezzo da museo quale è il Palatella. Al posto di Dante, Manzoni e Italo Calvino saranno studiate le sue opere.

Tutti noi dobbiamo inchinarci al cospetto dell'imperatore dei 4.7

5 LA STORIA E'LUI

 

9. Fantantonio Vasallucci. Oltre alle stelle cadenti figurano anche gli astri nascenti. Quest'anno abbiamo visto il suo talento in imprese al limite dell'impossibile. Scuffie rocambolesche, sketch spassosissime degne dell'attenzione di tutti.

Regata dopo regata acquisisce nuove conoscenze che gli permetteranno di raggiungere nuovi obiettivi.

Domenica ha appreso che la regata termina al traguardo e non alla prima boa come egli presumibilmente sosteneva.

5 IN FASE DI COSTRUZIONE

 

10.Basile Alfonso. Preso da uno studio profondo di ogni particolare della regata, da poter trascrivere sulla pagella e incurante del fatto che a poco a poco finisce nelle retrovie, la sua regata, anche se una delle prime sul laser non può definirsi maestosa.

E'giusto però, dare a questo ragazzo il tempo di crescere per capire che l'importante non è il risultato, bensì fare le pagelle. Dunque per il futuro non c'è da preoccuparsi, perchè ci penserà lui a stilare queste magnifiche pagine di letteratura.

4,5 NOVELLO

 

Ora mi accingo a descrivere la regata di coloro i quali svolgono il cosidetto "lavoro sporco" occupando gli ultimi posti al traguardo, rientrando quando tutti hanno già disarmato e consumato il prezioso pasta party. Nonostante tutto questo vengono anche messe in discussione le loro doti marinaresche. Io però attraverso i miei versi glorificherò il loro nobile operato.<<Lasciate ogni speranza voi ch'entrate>> 

 

11&12 Castriota Ferdinando & Bonucci Augusto. Loro sono solitamente la coppia fissa ad attendervi quando giungete alla soglia delle ultime posizioni. Fanno parte del cerchio degli ignavi ( senza infamia e senza lode )perchè rifiutati sia dai primi che da chi occupa i cerchi di livello ancora più infimo.

 

13.Angelo La Barbera. Per tutte le bestemmie meriterebbe di occupare la posizione di Lucifero, però data la sua buona condotta per questa volta è stato graziato e semplicemente sguazza nel sesto cerchio dedicato agli eretici.

 

14.Dionigi Alessandro e De Girardis Gianvito. Non hanno accolto il mio consiglio di scattare qualche foto ( pagelle CZ Bisceglie ). Avrebbero potuto benissimo farlo dato che da quelle posizioni può uscire una gran bella foto panoramica. Più che fra i dannati bisognerebbe metterli fra i beati, data la pace di cui godono laggiù. 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Archivio
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

*Disclaimer

Questo sito - da maggio 2017 organo di comunicazione a livello zonale riconosciuto da FIV e AICL - è nato ed esiste per gioco,

con lo scopo di raccogliere storie, dati ed emozioni della flotta pugliese più nutrita e variegata, con oltre 100 atleti dai 13 ai 70 anni.

Ormai una Famiglia.

(C) 2017

Dedicato a Luciano, Gianpiero e Mirko