• Francesco De Felice e Matteo Bertacchi

1.2019 | XV | Dervio, Radial

Francesco De Felice e Matteo Bertacchi rappresentano i tipici “bravi ragazzi”, cinghialotti 4.7 al servizio del signorotto locale, Don Marco, che hanno il compito di gestire l’ordine e tenere sotto controllo le pagelle, eseguendo ovviamente i desideri del loro signore. Insomma, "Questa pagella s’ha da fare".


5. Lucia Nicolini: Partita a razzo, finita a cats'o. Dopo una splendida prima prova cade inesorabilmente battagliando con Colombo per tenere la testa fuori dall'acqua. Voto: 6+, terza femmina, è doloroso. 4. Pietro Delmastro: Uomo distrutto moralmente, sportivamente ed emotivamente. Una giornata da archiviare, per un punto cade dal podio, nonostante le condizioni per cinghiare e la sua forma bislunga chiude con un 7-4-4. Voto 6-: cinghia sapendo di non cinghiare 3. Sara Savelli: Sta ancora cercando di capire come ha fatto. Il primo round é all'insegna della controfase, il secondo decide di tentare il monobordo a sinistra dopo una partenza disastrosa, combatte nelle posizioni di testa, ma in boa di poppa si arrotola con il buon Di Seyssel che, nuovo al mondo delle regate, non conosce gli interni. Si toglie i guantoni e spegne il cervello: la ragata é la migliore. Voto 6+-: brava, ma non sa neanche lei perchè. 2. Augusto Mondelli: passa la regata nella morsa delle ragazze uscendone frastornato ma con del testo sterone in più, necessita lo scarico serale, 4-2-2: la sua forza é la costanza. Voto 8: appesantito dalla pasta della Rosy mantiene il podio. 1. Marta Zattoni: Uno uno uno, la miglior perfomance di sempre, pare che abbia imparato ad andare in barca dopo questo corso istruttori. Non si capisce come facesse a regatare prima. Passa la prima prova in solitaria con Lucia Nicolini e altri dispersi. Nella seconda si ingarella con Garrasi, già eliminato in partenza, rischia di perdere la terza ma a suon di monobordi recupera Augusto. Voto 9, perchè 10 si da solo a Falcao

39 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

*Disclaimer

Questo sito - da maggio 2017 organo di comunicazione a livello zonale riconosciuto da FIV e AICL - è nato ed esiste per gioco,

con lo scopo di raccogliere storie, dati ed emozioni della flotta pugliese più nutrita e variegata, con oltre 100 atleti dai 13 ai 70 anni.

Ormai una Famiglia.

(C) 2017

Dedicato a Luciano, Gianpiero e Mirko