February 13, 2019

February 12, 2019

Please reload

Post recenti

WC 2019 | Sakaiminato, Giappone, Radial Femminile

July 26, 2019

1/7
Please reload

Post in evidenza

2.2019 | Santo Spirito, 4.7

April 25, 2019

Dopo tempeste e mercantili alla deriva finalmente la II tappa del campionato zonale, molte le novità di questa tappa, un raduno zonale il sabato, capeggiato dal buon Michele Ricci, ma soprattutto le la seconda ondata di new entry targata tutta “Circolo della vela Bari”.

Si sa dopo ogni tempesta c’è sempre la bonaccia che ha caratterizzato la giornata di domenica, l’unica prova è stata possibile grazie a Paolo Salatino, che sembra abbia aperto le finestre di casa lasciando il ventilatore acceso, e allo sventolio delle bandiere gialle date da Michele Ricci.

Un sentito ringraziamento va al “CIRCOLO NAUTICO IL MAESTRALE” oramai tana fissa dei cinghialotti dell’VIII zona.

 

 

 

 

10- De Filippo Veronica: L’acqua dell’Adriatico non le sono state amiche e nonostante abbia cercato di abbagliare gli avversari col suo salvagente, e legato i capelli per avere una chioma più aerodinamica, conquista nuovamente la 10° posizione difendendo i colori del circolo tarantino “CV AZIMUTH”. VOTO 5 - abbagliante

 

9- Coco Matteo: E’ chiaro chi sono i suoi idoli che lo hanno ispirato a questa regata: Ciasca per la messa in piega e Trump per l’imbarcazione. Si è preparato per questa regata protetto dal suo istruttore, che gli ha rivelato parte dei suoi segreti da ex laserista. Con una partenza tattica mal riuscita, a causa della poca areodinamicità della sua chioma che condiziona il suo risultato, chiude la regata in 9° posizione prenotando un Hairstylist a Monopoli. VOTO 5 - COCO BOY 

 

8-Masciompinto Domenico: Al battesimo da regatante ceca di orientarsi tra le boe, ma purtroppo ha dimenticato la password che rende magica la sua imbarcazione, epiche le imprese compiute dal precedente propretario, che al richiamo di we Michè riusciva a rendere l’imbarcazione riconoscibile ad ogni incrocio. VOTO 5 ½ - Svezzato

 

7- Cipri Michele: Prima di campionato per il buon Michele che ritrova in acqua amici di vecchia data. A lui il doveroso compito di difendere l’onore della “L.N.I. TRANI”, ma l’emozione di ritrovarsi in acqua il suo vecchio istruttore l’ha portato a commettere qualche errore. Sono sicuro che migliorerà e lo noteremo dal FANTALASER. VOTO 6 ½ quello della BAT

 

6- La Quinta Marco: Ha provato giorni per giorni, virata dopo virata, il campo di regata, probabilmente con altre condizioni di vento il suo risultato sarebbe stato diverso. Sembra che a distrarlo sia stato il salvagente della De Filippo e la chioma bionda di Alica Iorfida. VOTO 7-  distratto

 

5-Pietro Paolo Semeraro: Era pronto al podio, come compagno di squadra posso testimoniare il suo impegno, regata sicuramente non facile per tutti, figuriamoci per chi nella 4.7 non è un peso piuma. Un paio di errori hanno portato Pietro Paolo ad essere ultimo della top 5. VOTO 7 ½ Tenace

 

4-Alice Iorfida: La regina della 4.7 ( Erica Susca ) nel cedere lo scettro per questa regata si è raccomandata di difendere ad ogni costo il regno del circolo della vela Bari, nonostante condizioni a lei poco favorevoli conquista il primo posto nella categoria femminile ed un rispettabilissimo 4° posto assoluto. VOTO 8 -  Lady Oscar

 

3-Paolo Pettini Bonomo: La sua partenza mette in difficoltà tutta la flotta. Domina la regata fino alla boa di bolina, ma poi una strategia sbagliata lo porta a perdere sia il primo posto in boa di bolina, che il secondo di lasco, deludendo i suoi scommettitori al fantalaser ( sembra che Coachale abbia venduto la bici). VOTO 7-  amareggiato

 

2-Emanuele Giannuzzi: L’unico che riesce a intromettersi tre i cinghiali baresi, posizionandosi al secondo posto. Riesce a cogliere gli errori di Paolo Pettini e a trarne vantaggio, mostra una grande crescita, sicuramente ci riserverà delle sorprese nelle prossime tappe. VOTO 9 - occhio di falco

1-Alberto Divella: Non riesce a partire in modo eccellente, ma metro dopo metro riesce a condurre la barca in maniera esemplare, assumendo talvolta posizioni da contorsionista circense, a suo vantaggio una strategia ineccepibile. Sale al gradino più alto del podio portando a casa anche il primo U16.sembra che ad ispirarlo sia stata una visita presso il Politecnico di Bari. VOTO 10- Vitruviano

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Archivio
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

*Disclaimer

Questo sito - da maggio 2017 organo di comunicazione a livello zonale riconosciuto da FIV e AICL - è nato ed esiste per gioco,

con lo scopo di raccogliere storie, dati ed emozioni della flotta pugliese più nutrita e variegata, con oltre 100 atleti dai 13 ai 70 anni.

Ormai una Famiglia.

(C) 2017

Dedicato a Luciano, Gianpiero e Mirko