February 13, 2019

February 12, 2019

Please reload

Post recenti

WC 2019 | Sakaiminato, Giappone, Radial Femminile

July 26, 2019

1/7
Please reload

Post in evidenza

1.2019 | Taranto, 4.7

February 12, 2019

Prima di campionato per laser 4.7, nella cornice del Mar Grande di Taranto Mario Cucciolla dà il colpo di tromba della prima partenza della stagione. New entry nella categoria, ma anche il ritorno di vecchie glorie. Prima prova con vento leggero circa 7 knots abbastanza stabili, mentre nella seconda il vento si rinforza fino ai 12 knots, al rientro un sentito ringraziamento per le orecchiette fatte a mano personalmente da Vincenzo Marasco che dicono abbia fatto levataccia per prepararne il ragù...

 

Foto di repetornio del sempre umile Alberto Divella

 

 

10. De filippo Veronica: praticamente la padrona di casa su di lei erano riposte le speranze di difendere la bandiera del circolo nella categoria femminile, ma tra qualche errore di troppo in partenza nella seconda prova e l’emozione di competere con le altre ragazze del gruppo chiude in 10 posizione.  Voto 4 hai aspettato la finale di sanremo

 

9. Carrozzini Vincenzo: il giovane 2006 prende abbastanza presto confidenza con la flotta riesce a essere costante. Da osservare durante la stagione, potrebbe dare spunti interessanti. Voto 5 sbarbatello

 

8. Elia Giorgio: sembra che i venti leggeri non siano nelle sue corde come anche le acque joniche, anche per lui regata di debutto nella flotta 4.7 non delude come debuttante Voto 6 debuttante

 

7. De Roma Christian: da lui ci si aspettava di più soprattutto per la sua esperienza nelle acque tarantine, tuttavia dà segnali molto incoraggianti soprattutto nella prima prova. Voto 7 si può fare di più

 

6. Iorfida Alice: inizio di stagione in salita per la first lady del 2018 il rientro della compagna di squadra ha messo in chiaro chi è la regina della 4.7 della zona, abbagliata dai gioielli della corona della compagna di squadra commette qualche errore nella prima prova sicuramente non con condizioni nelle sue corde. Voto 6- detronizzata

 

5. Semeraro Pietro Paolo: convinto di aver visto @cicciogamer_89 prosegue nella sua direzione, ritardando il giro di boa di poppa. Ci aspettavamo tutti un risultato migliore da te, ma sicuramente sentiremo parlare di te durante la stagione. Voto 7= il Paguro

 

4. Erica Susca: il ritorno della veterana della classe 4.7 sono sicuro che presto dimostrerà tutta la sua esperienza, nulla da dire sulla regata a parte qualche distrazione derivante dal pensiero dei test di ammissione per la sua facoltà del futuro. Voto 8 la Regina

 

3. Giannuzzi Emanuele: la rivelazione annunciata per il 2019 riesce a star dietro ai favoriti del momento, ma sa che deve ancora lavorare per migliorare la sua performance. Tranquillo ci saranno altre occasioni e hai tutti i presupposti per diventare un cinghialotto D.O.C. Voto 8.5 il leone del salento

 

2. Pettini Paolo: a lui il duro compito di difendere il blasone di famiglia nella classe 4.7 ha dimostrato tutta la sua esperienza e nonostante un tuffo a cerca delle famose cozze tarantine, sicuramente a suo agio nella prima prova con vento più leggero. Voto9 il conte di Mungivacca

 

1. Divella Alberto: conferma le aspettative delle quotazioni del fantalaser. Regata da manuale in ambedue le prove, nella seconda decide di farsi staccare il timone per poter partire con ritardo rispetto la flotta, per poi poterli superare. Sembra abbia visto più volte la mostra di Van Gogh presso il teatro margherita per trarre ispirazione in regata. voto 10 aquaman

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Archivio
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

*Disclaimer

Questo sito - da maggio 2017 organo di comunicazione a livello zonale riconosciuto da FIV e AICL - è nato ed esiste per gioco,

con lo scopo di raccogliere storie, dati ed emozioni della flotta pugliese più nutrita e variegata, con oltre 100 atleti dai 13 ai 70 anni.

Ormai una Famiglia.

(C) 2017

Dedicato a Luciano, Gianpiero e Mirko